Come Capire Se Un Petauro È Incinta?


Nella scelta degli animali domestici non bisogna soffermarsi al cane e al gatto, anzi la lista è davvero ampia e un animale che ultimamente affascina grandi e piccini è il petauro dello zucchero: si tratta di un piccolo marsupiale che ama le ore notturne e sicuramente è una scelta convenzionale rispetto ai classici animali domestici a cui siamo abituati.

Grazie al musetto molto simpatico, è davvero facile innamorarsi di questi piccoli animaletti, però bisogna imparare a conoscerli bene dal momento che non è la cosa più semplice del mondo accudirli.

Per farlo correttamente c’è bisogno dello spazio necessario e di capire a fondo ogni suo comportamento.


Capire Se Un Petauro È Incinta

scoiattolo volante

Date le piccole dimensioni ci sono degli aspetti difficili da comprendere quando abbiamo a che fare con un petauro, uno di questi è la gestazione: il petauro ha una gravidanza della durata di soli 16 giorni quindi non è facile capire quando è incinta, la maggior parte delle volte infatti lo si scopre solo dopo che ha partorito per via dei cuccioli che crescono nel marsupio.

Per gran parte del periodo di gestazione è impossibile vedere alcun segno fisico di gravidanza, ma potrebbero esserci cambiamenti nel comportamento della madre, che potrebbe essere irrequieta e meno socievole del solito.


La Gestazione

Come tutti i marsupiali, anche i petauri hanno una gestazione estremamente breve e in questo periodo hanno bisogno di una maggiore cura, in particolare devono abbondare acqua, cibo, dolcetti (che amano alla follia) e coccole da parte dei proprietari che gli faranno sempre moltissimo piacere soprattutto in questo periodo delicato.

Proprio perché le esigenze nutritive del petauro in gestazione sono di più, il cibo non deve mai mancare ma è importante anche allestire un luogo tranquillo per non causare più stress di quello cui è soggetta.

Dopo il parto i piccoli restano nel marsupio solo dopo 4 mesi sono abbastanza sviluppati e possono lasciarlo: particolarità del petauro è che il maschio rimane affianco della femmina per proteggere lei e i piccoli finché questi non sono abbastanza maturi.

Le cucciolate non sono troppo numerose, infatti di solito si tratta di uno o due cuccioli alla volta.


Come Sono I Cuccioli

L’aspetto dei petauri è tenero e intelligente, però i piccoli si presentano con un aspetto leggermente meno piacevole, infatti non hanno il pelo e le palpebre, come le orecchie, rimangono chiuse per permettere agli occhi di svilupparsi completamente.

Proprio perché appena nati sono non vedenti e non udenti, i cuccioli impiegano diversi minuti per farsi strada fino al marsupio e devono fare attenzione perché se cadono potrebbero morire senza che la madre possa aiutarli.

L’unico aiuto che dà la madre ai suoi piccoli è lasciare una scia di saliva che dall’utero conduce al marsupio, che essi istintivamente seguiranno.

I piccoli di petauro sono minuscoli e per crescere sani e forti hanno bisogno di molto latte che ricevono dai capezzoli interni al marsupio per circa 10 settimane: una particolarità di questa specie è che le mammelle aumentano di dimensione quando il piccolo si attacca, perché le mascelle sono ancora in fase di sviluppo e non gli consentono di succhiare autonomamente.


Periodo Nel Marsupio

I cuccioli del petauro hanno bisogno di rimanere nel marsupio per un periodo di circa 8/10 settimane perché nessuna parte del loro corpo è abbastanza sviluppata.

Durante questo tempo possiamo anche controllare la loro crescita all’interno della sacca senza però disturbare troppo la madre: già dopo 2 settimane dalla nascita possiamo notare una parte di coda che fuoriesce dall’addome.

Dopo le 10 settimane i cuccioli sono pronti per mangiare da soli anche pasti più solidi, però il nutrimenti principale rimane ancora il latte.


Abbandono Del Marsupio

Questa fase è molto fastidiosa per i cuccioli, infatti si trovano talmente bene e al sicuro nel marsupio della madre che sono riluttanti a lasciarlo del tutto, infatti lo fanno un po alla volta finché non sono costretti date le dimensioni eccessive; a questo punto il loro posto preferito è la schiena della madre o del padre.

Dopo i mesi in cui vivono nel marsupio, i piccoli petauri hanno un leggero strato di pelo e gli occhi cominciano ad aprirsi.


Caratteristiche: Aspetto, Carattere, Habitat

petauro dello zucchero

Il petauro è un animale sconosciuto ai più ma può davvero essere un prezioso amico per rallegrare le giornate, l’importante è imparare a capire le sue abitudini per accudirlo nel migliore dei modi.

Innanzitutto, una caratteristica molto importante e che lo rende adatto alla presenza di bambini è il fatto di essere molto sociale e tenero, anche con gli esemplari della propria specie, infatti si consiglia di acquistarli in coppia perché desiderano sempre stare in compagnia e non amano la solitudine.

Aspetto molto simpatico del petauro è la ricerca continua di affetto da parte dei proprietari, infatti dopo essere entrato in confidenza con loro non è raro che per fare le feste plani verso di loro, al pari dello scodinzolio del cane per mostrare gioia.

Planare risulta molto semplice grazie alla membrana che unisce gli arti anteriori a quelli posteriori, che come negli scoiattoli volanti consente di fare lunghi voli.

L’aspetto del petauro è amato da tutti perché molto dolce: assomiglia ad un topolino ma con occhi e orecchie più grandi, fondamentali per muoversi agilmente e ascoltando ogni piccolo rumore durante le ore notturne, in cui sono particolarmente attivi.

Per rendere felice il piccolo marsupiale e conciliare una buona socializzazione con altri esemplari e una gravidanza serena, è importante allestire il giusto habitat in uno spazio abbastanza ampio che possiamo arricchire con rametti e piccole corde, oltre a dei piccoli rifugi perché amano nascondersi.


FAQ : Domande Frequenti e Consigli

Quando ci approcciamo con il petauro bisogna considerare che si tratta di un animaletto sensibile e piccolo quindi se abbiamo dei bambini dobbiamo controllarli ed istruirli ad interagire con lui in modo delicato, anche perché se spaventati possono mordere.

Anche per quanto riguarda il periodo della gravidanza bisogna lasciare in pace la petaura e non sottoporla a stress, al massimo i più esperti possono tastare con estrema delicatezza la pancia per capire quanti cuccioli ci sono.


Quante Cucciolate Ha Il Petauro In Media L’anno?

La petaura ha in genere due cucciolate l’anno in cui ci possono anche essere dei gemelli. La madre in media ha 2/3 cuccioli l’anno.

Quando Il Cucciolo Di Petauro Si Nutre Da Solo?

Il latte è il principale nutrimento per i cuccioli fino a 5 mesi, periodo in cui sono pronti per iniziare la vita in autonomia e mangiare cibi più solidi.

Vanno Divisi Dai Genitori?

Quando lo sviluppo è completo i cuccioli possono essere divisi dai genitori perché ormai sono svezzati e autonomi, se invece decidiamo di tenerli insieme è opportuno far sterilizzare i maschi, infatti raggiungono la maturità sessuale già a 12 mesi.

La sterilizzazione inoltre migliora il carattere rendendoli molto affettuosi.

Pipsy

Sono la Padrona di Pipsy, un bellissimo Criceto Russo di ben 4 Anni! Amo gli Animali e amo prendermene cura, nel mio tempo libero mi diletto con il Fai da te, creando simpatici giochi per i miei Roditori Domestici

Articolo Precedente