Cosa Mangiano I Porcellini D’india? Guida All’Alimentazione


Originario del Sud America, il porcellino d’India è una cavia domestica che in tempi lontani veniva utilizzato per esperimenti di laboratorio, tanto che il nome ‘cavia’ ormai si estende a qualsiasi essere che venga usato per un esperimento.

Ad oggi questo simpatico animale è uno dei preferiti non solo dai bambini ma anche dagli adulti perché facile da mantenere, dall’aspetto molto simpatico e dalla dieta variegata che consente di nutrirlo con molti alimenti.


Cosa Mangiano I Porcellini D’india

Questi piccoli roditori sono erbivori quindi oltre al fieno e al mangime pellettato che possiamo trovare nei negozi di animali, hanno bisogno di verdura fresca e frutta fresca, ma soprattutto di foraggio grezzo poiché i loro denti non smettono mai di crescere e in questo modo possono mantenerli della giusta lunghezza senza causare gravi problematiche.

L’alimentazione corretta per i porcellini d’India è composta anche da una grande quantità di fibre perché rafforza il loro sistema gastrointestinale.


Da Cosa Deriva Il Nome ‘Porcellino D’india’

La cavia domestica ha assunto con il tempo questo nome grazie al caratteristico verso che riproduce, molto somigliante a quello del maiale, sebbene in altri paesi venga chiamata con diversi nomi che richiamano anche altri animali, come il coniglio.

Anche la conformazione, a guardarlo bene richiama quella di un maiale, con la tipica testa un po sproporzionata rispetto al corpo.


Alimenti Adatti Alla Dieta Del Porcellino D’india

Cavia mangia frutta

Questo animale va nutrito seguendo un regime alimentare costante, senza abbuffarlo troppo e nell’eventualità di voler inserire nuovi alimenti, bisogna farlo gradualmente.

Ecco cosa amano i porcellini d’India, scoprendo anche i benefici di una dieta ricca di nutrienti :

Fieno :

Ricco di fibre, il fieno è molto importante per il buon funzionamento del sistema digerente, inoltre deve essere sempre disponibile perché come già specificato.

La sua masticazione aiuta a logorare i denti che non smettono mai di crescere.

Quando diamo da mangiare il fieno al porcellino d’India bisogna assicurarsi che sia di buona qualità, senza muffa e asciutto.

Pellet :

Si tratta di cibo commerciale che possiamo acquistare presso ogni negozio di animali ed ha una formulazione specifica per apportare vitamina C ed altri nutrienti essenziali.

Verdure:

Bisogna prediligere solo verdure fresche e preferibilmente coltivate con metodi biologici.

Per quanto riguarda la tipologia, essendo erbivoro le ama quasi tutte, in particolare carciofi, peperoni, lattuga romana, radicchio, scarola, indivia, zucchine, rucola, sedano, piselli e in generale verdure di colore scuro.

Qualora volessimo far assaggiare verdure nuove è indispensabile rispettare i tempi dell’animale, il quale una volta abituatosi alla sua dieta è molto lento nell’accettare le novità.

Le verdure sono una parte fondamentale nell’alimentazione perché forniscono importanti vitamine e minerali e possiamo dargliele anche ogni giorno, ma è opportuno liberarle prima dalle impurità lavandole con cura.

Frutta:

Come sappiamo la frutta contiene abbastanza zucchero, per questo bisogna limitarne la quantità ed inserirla sottoforma di piccoli pezzi che quotidianamente doneranno la giusta quantità di vitamina C.

Fra le preferite del porcellino d’India troviamo mele, arance, pere, kiwi, papaia, mirtilli e pesche, ed anche in questo caso è molto importante lavare bene ogni alimento.

Alimenti Masticabili:

Sempre allo scopo di tenere sotto controllo la crescita dei denti del porcellino d’India, possiamo dargli piccoli dolcetti che si trovano in commercio appositamente per rispondere a questa esigenze.

Cecotropi :

Anche questi sono necessari nell’alimentazione della cavia, si tratta di piccoli pellet morbidi che contengono sostanze nutritive assorbite dalle piante durante il processo digestivo.

I cecotropi attraversano l’intestino e vengono espulsi dall’ano per poi essere consumati subito.


L’importanza Della Vitamina C

Uno dei problemi maggiori per quanto riguarda l’alimentazione della cavia domestica è la carenza di vitamina C poiché non riesce a sintetizzarla.

Questa malattia è della scorbuto è per evitarla è importante dar da mangiare all’animale la quantità di 30/50 mg di vitamina C al giorno, assimilabile tramite dolcetti masticabili, pellet e compresse.

Il metodo migliore è comunque quello di fornire agrumi e verdure come il peperone rosso, che oltre a rimediare alla carenza, gli consentono una dieta equilibrata e molto salutare che lo manterrà sempre in ottima salute.


Cura Degli Orfani

Per far cì che il porcellino d’India accetti facilmente nuovi cibi all’interno della sua dieta, è importante introdurre una grande varietà di alimenti fin da quando è piccolo.

Tuttavia, se si tratta di un orfano avremo a che fare con un porcellino più sviluppato poiché è riuscito a sopravvivere senza l’aiuto della madre.

In questi casi è possibile che l’animale abbia mangiato del cibo solido molto prima del previsto, ma comunque se è ancora piccolo può aiutare il fatto di avere una cavia adulta per nutrirlo con del buon latte, inoltre mangiare insieme lo aiuta a nutrirsi correttamente.

Se non abbiamo una cavia che faccia da balia possiamo utilizzare latte di capra o artificiale, per intenderci lo stesso che viene utilizzato per i gattini.


FAQ Domande Frequenti :


Come Posso Assicurarmi Che Il Mio Porcellino D’india Mangi Correttamente?

porcellino d'india mangia fieno

Come anche il tuo veterinario confermerà, l’alimentazione del tuo piccolo amico deve essere composta per la maggior parte da fieno di prato di prima qualità che deve essere sempre disponibile e rappresentare il 70% della dieta, a seguire somministriamo verdura al 25% e una piccola quantità di frutta e pellet.

Per quanto riguarda il mangime possiamo dargliene un paio cucchiai al giorno scegliendo quello apposito per cavie che non contiene cereali.

L’acqua deve essere sempre disponibile in grande quantità, ovviamente sempre fresca come ciò che gli diamo da mangiare.

Un’importante regola da seguire è quella di togliere ciò che non ha mangiato entro 24 ore, senza aggiungere altro a quello che già c’è nella ciotola, perché il porcellino d’India mangia ogni cosa che ha a disposizione, e lo fa continuamente, questo può portare all’obesità.


Cosa Dare Con Moderazione Al Porcellino D’india?

cavia mangia verdure

Sebbene sia ghiotto di ogni tipo di verdura data la sua natura erbivora, ci sono alcune verdure che questo animale deve mangiare con moderazione: carote perché contengono molto zucchero, bietole, prezzemolo, spinaci, petali di rosa, erba medica, pomodoro, asparagi, zucca, broccoli, cime di rapa, cavolfiore.


E Per Quanto Riguarda La Frutta?

Quello della frutta è un argomento abbastanza delicato perché ricca di zucchero, quindi bisogna considerarla come un premio da dare saltuariamente (massimo 2 volte alla settimana), lavandola, togliendo i semi e tagliandola a piccoli pezzi.

Ecco cosa il porcellino d’India ama particolarmente: anguria, arancia, kiwi, melone, albicocca, prugna, banana, ciliegie senza seme, mela, pera, pesca.


Il Porcellino D’india Mangia Le Erbe?

Cavia mangia erba fresca

Anche queste vanno date con moderazione, in ogni caso il piccolo roditore non disdegna erbe aromatiche come il basilico e la menta, e erbe selvatiche come il dente di leone, il tarassaco, il trifoglio, la camomilla, la malva, l’achillea.


Posso Dare Al Porcellino D’india L’erba Tagliata?

Pascolare è un’attività molto importante per questo animale perché come molte altre specie è curioso e voglioso di scoprire l’ambiente circostante.

Qualora non ci sia la possibilità di lasciarlo libero su un prato, possiamo rimediare fornendogli erba tagliata controllando che sia idonea, e quindi pulita e libera da sostanze non naturali.


Cosa Non Può Mangiare Il Porcellino D’india?

Come abbiamo visto la dieta del porcellino d’India è ricca di alimenti preziosi che rafforzano il suo organismo, ma ci sono anche alcune cose che assolutamente non dobbiamo dargli, infatti ci sono alcuni cibi che sono velenosi, altri troppo ricchi di zucchero o grassi, alcuni sono pericolosi perché causano soffocamento, altri ancora presentano delle controindicazioni come gonfiore e gas nella pancia mentre alcuni non apportano nessun valore nutrizionale e dunque non servono a nulla.

Ecco cosa non dobbiamo mai somministrare a questo piccolo roditore, ovviamente è necessario consultare il veterinario ma in linea di massima cerchiamo di evitare: cioccolato, cipolle, aglio, latticini, pane, carne, insalata iceberg, mais, burro di arachidi, funghi, patate, noccioline, pesce, uova, legumi.

Da evitare anche fiori e erba provenienti dal proprio giardino perché potrebbero contenere tracce di pesticidi o altre sostanze dannose.

Sebbene il porcellino d’India ama la verdura, essa deve essere sempre fresca, si sconsiglia quella congelata, di frigo, cotta, in scatola e l’iceberg perché troppo acquosa e senza alcun valore nutrizionale.

porcellino d'india mangia lattuga

Perché L’erba È Così Importante Nella Dieta Del Porcellino D’india?

L’erba è l’alimento più simile a quello di cui si nutrirebbe questo animale allo stato brado ed è necessaria per la loro salute perché ricca di cristalli di silice che servono a controllare la crescita dei denti.

La scelta migliore è quella proveniente dai campi coltivati a foraggio perché vengono concimati solo con letame e dunque è un prodotto totalmente naturale e sicuro.

L’erba si può anche coltivare in vaso, oppure se proprio non ne abbiamo la possibilità, buone dosi giornaliere di verdura fresca possono andar bene lo stesso, l’importante che sia sempre pulita e fresca.


Come Nutrire I Cuccioli?

I cuccioli di questo piccolo roditore sono molto dolci e dall’aspetto grazioso, ma altrettanto delicati e fragili per quanto riguarda l’organismo.

Oltre al latte materno nel primo mese, importantissimo perché ricco di molti nutrienti essenziali, i cuccioli devono essere nutriti anch’essi con verdura fresca.

L’alimentazione corretta dei cuccioli comprende, al pari degli adulti: molta verdura, pochissima frutta e fieno.

Come primo alimento, nei primissimi giorni di vita si può lasciare a disposizione dei piccoli carote grattugiate e pezzetti di peperone e mela: dopo i 30 giorni dalla nascita, si possono svezzare a 4 settimane.


I Consigli Degli Esperti

Anche se i porcellini d’India sono erbivori, ognuno ha i propri gusti personali in fatto di cibo, infatti se ignora ripetutamente alcuni alimenti è possibile che non gli piacciano, oppure ha solo bisogno di abituarsi.

Questa situazione si verifica in particolare se lo abbiamo acquistato in un negozio di animali dove di solito non ha una dieta molto diversificata, oppure se l’animale è giovane e deve ancora prendere confidenza con le varietà di cibo, essendo abituato al solo latte materno.

Pipsy

Sono la Padrona di Pipsy, un bellissimo Criceto Russo di ben 4 Anni! Amo gli Animali e amo prendermene cura, nel mio tempo libero mi diletto con il Fai da te, creando simpatici giochi per i miei Roditori Domestici

Articolo Precedente