Qual’è la Differenza Tra Scoiattolo Europeo E Americano?


Qual'è la Differenza Tra Scoiattolo Europeo E Americano?

La differenza fondamentale tra lo scoiattolo rosso europeo e quello grigio americano si collega all’aspetto del loro mantello che, oltre alla diversa tonalità cromatica (rossastra e grigiastra) si mostra anche con una differente consistenza.

Un aspetto discriminante tra le due specie è la presenza di ciuffi appuntiti sulle orecchie dello scoiattolo rosso eurasiatico, che sono del tutto assenti in quello grigio nordamericano.

Questi ciuffi auricolari consentono di distinguere le due varietà anche quando il colore del mantello risulta abbastanza simile.


Le Differenze Tra Scoiattolo Europeo E Americano ne Dettaglio

Un’altra differenza è relativa ancora una volta al colore della pelliccia, poiché lo scoiattolo grigio può avere anche un mantello melanico (completamente nero).

In Nordamerica è possibile trovare anche lo scoiattolo volpe, che si distingue per il muso più arrotondato e orecchie piccole e non pelose.

Non bisogna dimenticare poi che soltanto lo scoiattolo grigio americano si comporta come specie invasiva e potenzialmente dannosa per le popolazioni di rossi eurasiatici.

Visivamente i due esemplari sono nettamente distinguibili anche per le dimensioni dei padiglioni auricolari, molto più sviluppati nella varietà europea.

Il tipo di pelo si presenta più lungo ed ispido nello scoiattolo rosso, mentre in quello grigio è più morbido e corto.

Esistono scoiattoli rossi americani distinguibili da quelli eurasiatici per la morfologia del mantello, spesso non uniforme ma caratterizzato da piccole chiazze di colore più chiaro.

Essi vivono prevalentemente sulle Montagne Rocciose e in tutto il Canada, e hanno dimensioni e peso maggiori.

Dal punto di vista comportamentale, gli scoiattoli europei non sono territoriali mentre quelli americani lo sono e possono diventare anche molto aggressivi per difendere la loro tana.

Tali differenze derivano essenzialmente dal modo di conservazione del cibo, poiché lo scoiattolo eurasiatico lo disperde in varie postazioni, mentre quello americano crea un’unica massiva scorta chiamata Midden, che può difendere anche perdendo la vita.

In Gran Bretagna è presente una forte competizione tra scoiattoli rossi e scoiattoli grigi; questi ultimi, che furono introdotti nel 1800, sono diventati progressivamente sempre più invasivi.

Le due specie si fronteggiano sia per il cibo che per le tane; gli scoiattoli grigi sono più grandi, più robusti e probabilmente più intelligenti di quelli rossi, pertanto sopravvivono meglio e stanno progressivamente colonizzando tutto il territorio.


Le Caratteristiche Dello Scoiattolo Americano?

Scoiattolo grigio americano
Scoiattolo grigio americano

Lo scoiattolo americano, conosciuto anche come scoiattolo grigio, è un mammifero roditore originario dell’emisfero settentrionale, che è stato successivamente introdotto in Europa dove è diventato invasivo minacciando le specie autoctone.

Caratterizzato da un mantello grigiastro, che spesso presenta macchie nere, questo animale ha una lunghezza di 30 centimetri e un peso che difficilmente supera i 600 grammi.

La sua alimentazione si basa prevalentemente sulla frutta fresca e secca, anche se, vivendo in boschi e foreste, la razione può comprendere anche germogli, semi e funghi.

Un suo tipico comportamento è quello di raccogliere ed accumulare grandi quantità di cibo, nascondendolo nella sua tana per sopravvivere durante i mesi invernali.

Le sue abitudini sono crepuscolari in quanto tende a uscire dal suo nido dopo il tramonto.

In Italia sono presenti soltanto tre ceppi isolati, in Piemonte, in Lombardia e in Liguria, anche se sono stati segnalati alcuni esemplari in Umbria.

Il loro habitat naturale è costituito dai grandi boschi di latifoglie con estesi sottoboschi, oltre che in parchi urbani e giardini pubblici.

Lo scoiattolo grigio possiede un’eccezionale memoria spaziale che gli consente di ricordare la perfetta ubicazione dei rifugi dove nasconde il cibo.

In alcune zone questa specie può diventare invasiva e quindi particolarmente dannosa per le colture di frutta e cereali.

La vita di questi animali arriva al massimo a 12 anni, anche se allevati in cattività alcuni esemplari sono sopravvissuti fino a oltre 20 anni.


Le Caratteristiche dello Scoiattolo Europeo

Scoiattolo rosso europeo
Scoiattolo rosso europeo

Lo scoiattolo europeo è un mammifero roditore arboricolo che vive in Europa e in Asia settentrionale, che predilige i boschi di conifere e latifoglie, arrivando fino a oltre 2000 metri di altitudine.

Fornito di un fisico minuto, flessuoso ed elegante, che gli consente di muoversi con una notevolissima agilità, lo scoiattolo europeo si distingue per due piccole orecchie, dotate di un ciuffo di peli apicali, e una voluminosa coda lunga come il resto del corpo.

Le zampe posteriori, molto più sviluppate di quelle anteriori, gli permettono di saltare agevolmente, muovendosi secondo una traiettoria a zigzag.

Il mantello, che può essere di moltissimi colori, tendenzialmente si presenta rossiccio.

Le sue abitudini alimentari sono orientate verso gemme, semi e frutti, anche se in alcuni casi non disdegnano uova di uccelli.

Il suo habitat naturale si trova nelle cavità dei tronchi d’albero oppure nei rami dove è solito costruire un nido di forma rotondeggiante.

Anche se non va in letargo, durante i mesi invernali lo scoiattolo trascorre lunghi periodi dormendo, che alterna a momenti di intensa ricerca del cibo.

Tendenzialmente è un animale solitario che cerca la compagnia dei suoi simili soltanto nella fase dell’accoppiamento.


FAQ Domande Frequenti :


Lo Scoiattolo Grigio Arriva Dall’inghilterra?

Lo scoiattolo grigio è originario del continente Nordamericano, ed è stato introdotto in Gran Bretagna a partire dal 1800.

Ci Sono Scoiattoli Grigi In Europa?

In Europa sono presenti numerose colonie di scoiattoli grigi, soprattutto in Italia e nelle isole britanniche, dove questa specie è diventata invasiva, andando a competere con l’autoctona varietà rossa, contribuendo alla sua parziale estinzione.

Come Sono Arrivati Gli Scoiattoli Grigi In Europa?

La diffusione degli scoiattoli grigi in Europa è dovuta principalmente alla distribuzione operata dal genere umano e non dall’invasività degli animali stessi, che hanno conquistato le foreste di tutta Europa soltanto in un secondo momento.

Secondo le testimonianze di National Geographic, il duca inglese Herbrand Russel ricevette in dono dieci scoiattoli nel 1890, che liberò nella sua tenuta: da questa prima esperienza gli animali si diffusero velocemente anche presso amici e conoscenti del nobile, incominciando a diffondersi in tutto il paese.

L’abitudine umana di liberare questi animali in zone nuove è continuata tutt’ora nonostante i numerosi divieti.

Questo spiega il motivo per cui attualmente gli scoiattoli sono presenti in quasi tutto il continente, diventando in alcuni casi una vera e propria minaccia per l’ecosistema.

Non bisogna dimenticare che, mentre lo scoiattolo rosso è un animale pacifico, molto sensibile alle patologie e quindi facilmente estinguibile, quello grigio invece è aggressivo ed è un portatore sano di malattie pericolose non soltanto per la sua specie ma anche per altri animali.

Perché Lo Scoiattolo Grigio Uccide Lo Scoiattolo Rosso?

Lo scoiattolo grigio uccide lo scoiattolo rosso poiché è portatore di un parapoxivirus chiamato squirrelpox, che non ha conseguenze sulla sua salute mentre è mortale per la varietà rossa.

Pipsy

Sono la Padrona di Pipsy, un bellissimo Criceto Russo di ben 4 Anni! Amo gli Animali e amo prendermene cura, nel mio tempo libero mi diletto con il Fai da te, creando simpatici giochi per i miei Roditori Domestici

Articolo Precedente