7 Cose da mettere nella gabbia del criceto che lo renderanno Felice

7 Cose da mettere nella gabbia del criceto che lo renderanno Felice

Sicuramente se vi si chiede come sognate la vostra camera il primo pensiero è quello di avere tutti i comfort.

Nella casa ci si vive molte ore al giorno, proprio per questo è bene che si possa trovare al suo interno tutto quello che ci pare necessario e confortante.

La stessa identica cosa vale anche per la gabbietta del criceto.

Al suo interno dobbiamo avere alcuni oggetti per fare in modo che il suo tempo scorra nel miglior modo possibile.

Nel suo mondo il nostro piccolo amico deve: mangiare, giocare, fare sport e riposare.

Per fare tutto quello che abbiamo detto sopra è importante che ci siano degli oggetti che da soli non si possono procurare, quindi è nostro compito fare in modo che tutto sia presente e nella giusta collocazione. Io ora farò un elenco di tutto quello che si può mettere nel mondo del nostro amico, unendo anche qualche divertente suggerimento per aiutarlo a vivere sereno, ma non è possibile dare una disposizione o la certezza che al vostro criceto tutto possa piacere.

Pensiamo che anche noi non abbiamo tutti gli stessi gusti, passiamo da chi ama i colori fino a persone che vedrebbero bene il mondo in scale di grigio.

Non esiste giusto o sbagliato, fa tutto parte della cerchia personale che dovremmo imparare a rispettare, la stessa appunto dei nostri amati criceti, ecco quindi i nostri consigli con le 7 Cose da mettere nella gabbia del criceto che lo renderanno Felice.

Premessa : Non tutto ciò che Metteremo nella Gabbia sarà apprezzato dal Criceto

Voglio raccontare un esempio pratico per farvi capire come alla fine siano molto simili a noi, l’anno scorso sotto il periodo natalizio, in preda al mio solito delirio da elfo, stavo decorando tutta casa, ed ho pensato che forse dovevo pensare anche alla gabbietta di Pipsy.

Così ho deciso di prendere un rotolo della carta igienica, decorarlo con pupazzi di neve e simili, fare un bagno di resina per renderlo sicuro e costruirti questo coloratissimo tunnel, ma non contenta ho anche pensato di mettere le decorazioni glitterate all’interno.

Appena messo nella sua gabbietta Pipsy si è avvicinato per capire cosa avessi inventato questa volta.

Dopo neanche due secondi era lontano che lo guardava con le orecchie basse, sono certa che in quel preciso istante avesse potuto parlarmi avrebbe detto: Umana, ma cosa cavolo è quell’obbrobrio che mi hai infilato in casa?

Puoi per favore farlo sparire alla velocità della luce se non vuoi che per fartelo capire riduca le tue dita ad un colabrodo?

E così a malincuore ho tolto la mia opera natalizia e lui ha ripreso serenità nella sua casetta.

Giustamente basta il marito ed i figli a sopportare tutto il mio amore per il Natale!

Tornando a noi vediamo insieme quali sono gli oggetti necessari per la buona vita di un piccolo roditore nella su gabbietta.

1) Il Beverino

In prima posizione, perché è oltre che importante anche vitale, parliamo del beverino, personalmente consiglio quello con la scesa di goccia a biberon, si evita così dispersione d’acqua e il liquido non resta a contatto con sporco ed aria ed è sempre disponibile pulita per il nostro piccolo amico.

Si dovrebbe però per buona abitudine continuare sempre a pulire ogni due giorni anche se si vede che di liquido se ne trova ancora, così possiamo garantire acqua fresca sempre al nostro piccolo amico.

Sappiamo bene che il suo sistema immunitario è debole, per questo un beverino pulito è una garanzia che non si possa prendere alcun tipo di battere dall’acqua.

Per la sua pulizia consiglio di evitare abenti chimici, c’è un alleato che spesso abbiamo in cucina che ci aiuta a mantenere pulito, disinfettato e senza odori ovvero il bicarbonato.

Sciogliendolo con una goccia di limone e passando in tutte le zone dell’oggetto sicuramente vi stupirete di come si pulisca divinamente ed anche in modo sicuro per la salute del nostro piccolo amico.

2) Le Ciotole

Un’altro oggetto che fa parte di quelli necessari per la vita del nostro criceto sono le ciotole.

Si consiglia di prenderne sempre due se decidete, ed io ve lo consiglio caldamente, di gestire la dieta del vostro amico con i mix di cereali e la frutta e verdura fresca di stagione.

Anche qui in commercio trovate molti tipi di ciotoline, io prediligo quelle in plastica per alimenti, sono più semplici da pulire e difficilmente il nostro amico le può rompere.

Un cenno va fatto anche al posizionamento delle ciotole.

I criceti sono animaletti molto abitudinari, per questo è importante non spostargli mai i suoi oggetti vitali, in primis proprio quelle dove va a cibarsi.

Il suo beverino e le ciotole devono essere sempre nella stessa posizione, se non rispetterete questa regola potrebbe capitarvi di vedere che per qualche giorno potrebbe anche rifiutarsi di mangiare.

3) Il fondo della Gabbia in Segatura

Un oggetto che è di fondamentale importanza nella gabbia di un criceto è il fondo realizzato in segatura.

La prima attenzione che dovete fare è quella di evitare il legno di pino e quelli maggiormente resinosi, il criceto infatti tende, oltre che a nascondersi e scavare delle tane, anche a utilizzare questo prodotto per rosicchiarlo e pulirsi i dentini, quindi per questo conviene non sia resinosa e soprattutto che sia perfettamente pulita.

Esistono in vendita dei sacchetti appositamente creati per i nostri amici criceti per questo consiglio di evitare in questo caso di procurarli altrove, non esiste segheria dove la segatura sia completamente pulita e basta poco per far del male al nostro amico.

Almeno tre volte a settimana, durante la pulizia a fondo della gabbietta, è consigliato cambiare tutta la segatura, se non si ha tempo almeno due volte ogni sette giorni e mai meno.

Anche se non ci piace perché ogni tanto un po andrà in giro per casa per lui è parte necessaria del suo kit per l’eden delle gabbiette.

4) La Vaschetta con la Sabbia per Lavarsi

Un’esigenza davvero importante per il nostro amico criceto è quella di lavarsi, per lui è importante ogni sera poter avere a disposizione la sabbia per cincillà che lo aiuta ad avere n pelo profumato e ben pettinato.

Questo lo rende indipendente anche da questo punto di vista, nostra premura resta solo quella di organizzare la sua vasca da bagno con apposita sabbietta.

Le vaschette apposite vengono vendute in tutti gli store per animali e grandi magazzini, ma personalmente ho creato a Pipsy una toeletta personalizzata, non serve grande manualità, l’ho ricavata da un contenitore a barchetta di bagno schiuma.

Si può tenere anche tutto il giorno nella sua gabbietta, ma il momento in cui il vostro amico per certo la cercherà per farsi il suo momento pulizie è sicuramente al calare del sole.

In pratica per loro è come quando per noi suona la sveglia e vogliamo lavarci per iniziare al meglio la nostra giornata.

Non occorre ogni giorno dare della nuova sabbia, si tratta di quella al quarzo e quindi ha comunque un suo costo, ma è importante solamente che questa venga pulita, si devono togliere i peli che sono rimasti incastrati e sarà come nuova, naturalmente almeno una volta alla settimana è bene cambiarla tutta altrimenti il piccolo non vorrà neanche più proseguire a lavarsi perché non sentirà un odore gradevole che nella sua mente è correlato al suo momento pulizia.

Per maggiori informazioni sulla Sabbia e su Come funziona vi rimandiamo ad un nostro articolo sull’argomento cliccando qui potete andare a leggerlo.

5) Ogni Criceto ha Bisogno della sua Ruota

Finite le fondamentali, ovvero le cose che sono necessarie per la vita del criceto passiamo alla zona ludica, che anche questa non è assolutamente da sottovalutare, stiamo infatti parlando di giochi che hanno il compito di tenerlo attivo ed in salute, un fondamento per stare bene insieme alla corretta alimentazione. Possiamo definire questa parte quella della sua palestra per stare in forze.

Iniziamo dalla ruota per correre, questa è un pilastro della sua gabbietta, infatti tutti i criceti hanno bisogno di fare molti chilometri al giorno, addirittura quasi otto, e quindi non volendo diventare matti facendo il perimetro della gabbietta per miliardi di volte è stata inventata la ruota.

Possiamo definirlo il tapis roulant dei criceti, ha la stessa sua funzione, solo che per loro è anche un grande divertimento.

Per essere la sua ruota ideale dovete fare attenzione a due cose fondamentali.

Per prima cosa non deve fare rumore, se dovesse farne sareste in due ad avere problemi, a lui non piacerà più tanto e farà paura correre mentre tu farai fatica a riposare dato che la ruota di solito i piccoli la usano la notte.

Altro particolare che non devi assolutamente farti sfuggire è quello di controllare che, se si tratta delle ruote non completamente unite ma realizzate con piccole astine, non ci sia il problema che le unghiette si possano incastrare.

Se avete un criceto piccolo conviene sempre prendere quelle in plastica con i dentini per aiutarli ma senza buchi dove possono rischiare di rompersi le zampette.

Ci sono anche differenti dimensioni di diametro di questo prodotto se hai dubbi chiedi aiuto al personale dei pet store loro sicuramente sapranno darti maggiori indicazioni per la giusta grandezza.

6) Giochi, Ponti e Tunnel

Tutto quello che va oltre quanto abbiamo sino ad ora descritto diventa il non necessario, cioè ciò che a discrezione del padroncino può rendere felice o meno il proprio animaletto.

Pipsy ad esempio è un’estimatore di tunnel e passerelle, così io mi diverto a costruirgli giochi e vedere se li apprezza o meno, ho notato che tutto dipende dai colori.

Ad esempio se utilizzo tonalità troppo accese non apprezza quello che faccio, diciamo che è da colori pastello e rilassanti come quelli presenti in natura infatti ho cercato di arredare la sua dimora con toni verdi e azzurri.

Tornando ai tunnel esistono sia trasparenti che non, provate a capire quale sia quello che meglio si addice alle esigenze del vostro criceto.

Se avete la possibilità prima di acquistare di provarli potrete andare con acquisto a colpo sicuro.

Anche i vari ponti e le traversate sono parte dello spirito avventuriero del criceto, e sta al suo padroncino aiutarlo a sviluppare questa caratteristica.

Puoi trovare su internet o nei vari negozi specializzati davvero una serie di giochi per il tuo criceto innumerevoli, ma puoi anche sbizzarrirti a costruirli se ti piace dedicarti al bricolage.

Il consiglio però che mi sento di darti è quello di non stravolgere la gabbietta al tuo criceto, cerca di inserire i giochi pochi per volta e dagli il tempo di abituarsi, anche quando lo porti a casa non dargli la sensazione di essere arrivato a Los Angeles, metti il necessario, poco per volta impara a capire se il piccolo ha lo spirito avventuriero oppure si tratta di un criceto che preferisce dormire al posto del giocare.

Prendi un gioco, vedi come reagisce e dopo qualche settimana se vuoi aggiungi, tanto non ti devi preoccupare, il tuo piccolo amico ti farà sicuramente capire se ha gradito o meno il tuo regalo.

7) Il Tubetto della Carta Igienica

Per concludere questa carrellata parliamo di due oggetti che non si comprano ma sono di uso comune, ma che da anni sono al centro di diatribe tra padroncini, chi è convinto che possano creare danno ed altri che invece li lasciano tranquillamente fare con le dovute attenzioni, naturalmente visto il mio spirito anarchico sono a favore del lasciarli giocare se ne sono felici.

Stiamo parlando della carta igienica e del suo relativo rotolo in cartone quando si esaurisce.

La carta viene usata dal piccolo per farne piccoli pezzetti e costruirsi un nido per affrontare i suoi momenti di riposo al meglio, se gli diamo due foglietti di quella bianca non colorata inizieranno a fare dei piccoli pezzetti per farne piccole montagnette dove soddisfatti si infileranno dentro.

Per quanto riguarda invece il tubo di cartone per molti è un gioco divertente, corrono dentro e si infilano per poi a volte anche mordicchiarli.

Per essere certi che possono giocare in sicurezza conviene controllare che non ci siano scritte o disegni nel rotolo, che possono con il loro inchiostro fare male al pancino del nostro animaletto.

Una raccomandazione accorata che vi faccio è quella di evitare di dare fogli di giornale al vostro piccolo amico, se mentre li usa per fare il nido dovesse anche decidere di dare qualche morsetto, il petrolio con il quale è fatto potrebbe creargli dei problemi allo stomaco.

In Conclusione

Abbiamo così dato un quadro generale di quello che possiamo mettere nella gabbietta del nostro piccolo amico, passando da quello che è assolutamente obbligatorio sino al futile.

Se decidi invece di prendere una gabbietta di utilizzare un terrario allora va sicuramente anche menzionata la terra apposita.

Nei negozi specializzati trovi le confezioni giuste, non provare in questo caso ad utilizzare il fai da te, andando a prendere terreno, anche se sei certo che questo non ha impurità stai parlando di una terra non controllata, dove la pioggia può aver portato veleni per il piccolo, mentre quella apposita è trattata e lavata per ottenere il meglio per la salute del criceto.