I Conigli Possono Mangiare L’anguria?


I Conigli Possono Mangiare L'anguria?

L’anguria è un frutto estivo che noi umani adoriamo gustare durante la stagione calda: è saporito, ci idrata, disseta ed è gustosa in quanto zuccherina.

L’anguria, inoltre, contiene colina, ovvero un nutriente buono che migliora sonno, risposte cerebrali e movimenti muscolari.

Come spesso accade, tendiamo a dare i nostri alimenti e l’anguria è uno di questi, ai nostri amici animali come, ad esempio, ai golosi conigli.

In questo caso, è sufficiente pensare che essendo un frutto ad alto contenuto di glucosio, noi umani siamo i primi a non poterne abusare e a mettere a rischio la salute quando eccedere diventa un’abitudine.

Prima di dare qualsiasi cibo agli amici animali, tuttavia, è giusto domandarci se davvero tutti gli alimenti possano essere consumati da qualunque specie.

I Conigli possono mangiare l’anguria?


Posso Dare L’anguria Al Mio Coniglio?

Coniglio in bianco e nero che mangia anguria

La risposta è si, puoi dare l’anguria al tuo coniglio purché si tratti di soggetti adulti e sani: questi roditori, infatti, possono cibarsene ma, come accennato sopra, devi tenere conto dell’alta concentrazione di zuccheri che sono in essa contenuti e dunque devi somministrare il frutto con moderazione.

Una all’interno del corpo umano, gli zuccheri presenti nell’anguria sono soggetti a scomposizione, fenomeno che però non accade nell’organismo del coniglio, ecco perché è bene limitarci a dare loro solamente piccoli pezzi di questo frutto.

Porzioni troppo grosse di anguria possono dare al coniglio effetto lassativo, gas e perdita di appetito, pertanto deve essere concessa solamente agli adulti con un tratto digestivo ben funzionante e non a tutti gli altri, come ad esempio i cuccioli.

L’anguria può essere somministrata al roditore in qualità di premio o ricompensa ma non deve fare parte della sua dieta quotidiana, ancora meno deve essere considerato un sostituto dei pasti.

Evita di creare problemi di salute al tuo coniglio:

  • Somministrando l’anguria in piccole porzioni, 1-2 volte a settimana;
  • Due porzioni a settimana non devono superare 1 cucchiaino ogni 900 grammi di peso corporeo;
  • L’anguria deve tendere al crudo piuttosto che essere appassita.

Somministrare L’anguria Al Coniglio

Adesso che hai saputo che non si tratta di un frutto tossico per lui e dunque hai deciso di somministrare l’anguria al coniglio, innanzitutto prova con una piccolissima fetta.

Attendi almeno 24 ore per verificare se il suo organismo ha reagito bene e se le feci non si sono alterate: in questo modo potrai capire se il tuo amico è intollerante o meno al frutto.

Nel caso in cui abbia reagito positivamente, puoi continuare a dare l’anguria al coniglio una o al massimo due volte a settimana.

Deve essere rigorosamente tagliata in cubetti o fettine piccole, in modo che il tuo animale possa masticare agevolmente, senza sporcarsi la pelliccia che non sarà facile poi ripulire, anche perché i roditori non amano fare il bagno.

Ricorda che gli zuccheri stimolano a desiderarne altri, pertanto, esattamente come accade ai bambini con i dolci; se il tuo coniglio li assume troppo frequentemente potrebbe essere indotto ad aspettarseli e quindi a rifiutare altri cibi che contengono maggiori nutrienti in attesa di ricevere questo.

Potrebbe essere una buona idea dare qualche fetta di anguria al tuo amico, ad esempio, se lo hai appena adottato e desideri coccolarlo per legarlo a te più facilmente.

Per far sì che un coniglio sia sempre sano e felice, l’apporto complessivo di frutta contenuta nella sua dieta non deve superare il 10%.

Un’alimentazione non bilanciata, ovvero non a base di erba di qualità e fieno e integrata con verdure a foglia, è spesso motivo di morte di queste creature e i padroni spesso neppure lo sanno.


Rischi Di Somministrare Anguria Al Coniglio

Se da un lato è vero che l’anguria non è tossica e quindi può essere ingerita dal tuo coniglio, ricorda anche che si tratta di un alimento rischioso per la sua salute.

Abbiamo già accennato alla presenza notevole di zuccheri in questo frutto che devono essere limitati perché possono provocare problemi intestinali di vario tipo, come diarrea e aerofagia.

Abbiamo detto anche di come il coniglio sia molto simile a un bambino che riceve dolci: rischia di diventare viziato e di rifiutare cibi più importanti, che contengono nutrienti essenziali per il suo organismo.

L’anguria deve essere somministrata con parsimonia al coniglietto anche perché, sempre a causa dell’elevata quantità di zuccheri, l’animale potrebbe diventare obeso.

L’obesità può causare miasi, stasi gastrointestinale e tutte le problematiche connesse: aiutarlo a mantenere il giusto peso forma significa contribuire a rendere il roditore sano e felice.


FAQ Domande Frequenti :


Quanta Anguria Può Mangiare Il Coniglio?

conigli grigi che mangiano cocomero
conigli grigi che mangiano cocomero

Il coniglio può mangiare anguria e altra frutta con moderazione, in una dose massima di 1-2 cucchiaini ogni 900 grammi di peso: deve trattarsi di somministrazioni occasionali e nel caso, deve essere introdotta nella dieta molto lentamente.

I Conigli Possono Mangiare Semi D’anguria?

No, i conigli non possono ingoiare i semi dell’anguria che ne deve essere attentamente privata.

I semi presenti nell’anguria possono causare nel coniglio blocchi intestinali, pertanto, stai molto attento a rimuoverli prima di dargli la porzione premio.

L’anguria deve anche essere tagliata a piccoli pezzi, sia per evitare che rimanga nella gola dell’animale e sia che gli sporchi la sua pelliccia.

Bisogna stare davvero attenti, perché questi roditori non sanno vomitare e il frutto fermo in gola potrebbe soffocarli.

I Conigli Possono Mangiare Scorze D’anguria?

Si, le scorze, ovvero le parti verdi e quelle bianche dell’anguria, possono essere mangiate in quantità moderata dal coniglio che, tra l’altro, le trova deliziose.

Per essere precisi, è meglio somministrare al piccolo animale la scorza piuttosto che la polpa: rispetto alla seconda, nella prima sono presenti percentuali più alte di un amminoacido molto utile, detto citrullina.

La scorza dell’anguria contiene inoltre una maggiore quantità di fibre ed è meno zuccherina.

I Conigli Possono Cibarsi Delle Foglie Dell’anguria?

I conigli selvatici amano rosicchiare le foglie dell’anguria, pertanto, non essendo tossiche, possono essere date anche a quelli domestici senza problemi.

I Cuccioli Di Coniglio Possono Mangiare L’anguria?

No, i coniglietti non devono mangiare né anguria, né altri frutti, poiché devono seguire un regime alimentare molto rigido.

Almeno fino ai 12 mesi d’età, queste creature possiedono di un apparato digestivo particolarmente delicato.

I Conigli Selvatici Possono Cibarsi Di Anguria O Scorze?

No, nel caso dei conigli selvatici è meglio evitare di somministrare qualunque frutto o troppa verdura.

Potresti decidere di abituare l’organismo del coniglio selvatico molto lentamente, ma è meglio sia cibato con ramoscelli, fieno e grandi quantità d’ottima erba.

Tieni conto del fatto che, in natura, queste specie non trovano grandi quantità di frutta e pertanto non sono avvezzi a nutrirsene.

Pipsy

Sono la Padrona di Pipsy, un bellissimo Criceto Russo di ben 4 Anni! Amo gli Animali e amo prendermene cura, nel mio tempo libero mi diletto con il Fai da te, creando simpatici giochi per i miei Roditori Domestici

Articolo Precedente