7 Cibi e Categorie di Alimenti pericolosi per la Salute dei Criceti


I nostri piccoli amici sono golosi e curiosi, nella loro natura esiste il bisogno smodato di sgranocchiare, quindi qualsiasi cosa si trovano davanti alle zampine per istinto lo metteranno in bocca senza pensare se potrebbe o meno fargli del male.

Mi è capitato spesso nei primi anni di vita di mio figlio di correre a salvare Pipsy mentre stava per inghiottire del cioccolato che il bimbo aveva deciso di dividere con lui.

Ho pensato di fare un elenco con tutti i particolari dei cibi che possono far male al nostro piccolo amico, così avrete coscienza di cosa può succedere e sicuramente non vi fare te tirare da pensieri come: ma sì solo un pezzetto cosa vuoi che gli faccia.

Attenzione perché alcuni alimenti anche in piccole dosi possono avere dei risvolti davvero brutti alle volte anche mortali.

Iniziamo dunque questo percorso di conoscenza per la salvezza del nostro piccolo amico.

1) Il Cioccolato

Il cioccolato è tra gli alimenti non solo sconsigliati ma proprio letali. Il suo apporto di zuccheri e la sua composizione è davvero tossico per il vostro amico.

Capita di sentire che dei criceti muoiano per infarto e dopo poco si scopre che accidentalmente hanno rosicchiato anche solo un biscotto con questo alimento.

Quindi possiamo con certezza e fermezza vietare assolutamente l’utilizzo di cioccolata, se volete farlo vivere a lungo cercate anche di spiegare ai vostri bambini che si possono dare solo alcuni cibi al criceto e anche se sembra sempre felice quando mangia non dobbiamo dargli tutto quello che mangiamo noi.

2) I Dolci

Non sono letali come la cioccolata ma sono tra gli alimenti che possono nuocere molto al nostro animaletto e sono i dolci.

In generale parliamo di tutti i biscotti, le torte e quanto si possa immaginare come budini e dessert.

Per i nostri criceti esistono dei premi che per loro sono pari ad un dolce che sono molto più salutari.

Per chi non lo sa i nostri amici sono molto a rischio diabete e cattiva circolazione che sono poi tra le cause di morte prematura.

Non basta fare in modo che facciano del movimento, ruota e tunnel sono un bel allenamento ma la cattiva alimentazione non guarda in faccia nessuno e lo mette a rischio di brutte malattie anche con i regolari chilometri di corsa.

Quindi tra i cibi pericolosi da dare ai criceti prendono posti alti in classifica i dolci in generale.

3) Il Miele

Parliamo di un alimento che crea danni irreparabili al nostro piccolo amico ma per noi umani è un toccasana, ovvero il miele.

Quando abbiamo influenza o dolori alla gola ci viene suggerito di utilizzare il miele per migliorare la situazione, ma sentiamo che quando scende in gola lascia le pareti del nostro esofago come unti da una patina gelatinosa.

A questo punto parliamo di cosa potrebbe fare al nostro criceto.

Il nostro piccolo amico ha all’interno della sua bocca delle sacche guanciali, sono come dei contenitori elastici dove mette i semi ed il cibo prima di iniziare il processo di digestione, è un particolare tipico di tutti i piccoli roditori.

Se mangia del miele questo si deposita nelle sacche e le rende appiccicose con il rischio di soffocare il nostro piccolo amico.

Il problema è che nel caso succedesse un problema di questo genere non si ha neanche il tempo di chiamare il proprio veterinario e chiedere il suo intervento.

Vedersi morire davanti il nostro piccolo criceto solo per aver dato del miele è credo una delle esperienze più brutte della vita.

Personalmente dico sempre che tra le esperienze più tristi dell’esistenza a primo posto metto quelle in cui si resta inermi davanti a delle situazioni che vorremmo risolvere ma non sappiamo come fare.

4) Il Lattosio

Ecco un discorso da spiegare molto bene, non tutti sanno che la maggior parte dei criceti è intollerante al lattosio.

Non stiamo parlando di allergie ma di fatica a digerirlo ed assimilarlo.

Non dobbiamo per forza portare il nostro amico a far visitare per controllare se lo è o meno ma possiamo fare delle prove, se poi vogliamo da subito evitare di farlo diventare cavia per i nostri esperimenti ed evitare tutti i latticini allora potremmo evitare problemi spiacevoli al nostro amico.

Il formaggio per la sua lavorazione è più digeribile ma sempre in piccole dosi. (Ho scritto un’articolo interessante dove spiego quali sono i Formaggi più adatti e quali sono le dosi ideali, puoi raggiungerlo cliccando QUI.)

Dunque latte e derivati non sono proprio da evitare, ma si deve seguire un iter di somministrazione.

Come per noi umani ogni criceto ha una sua digestione ed assimila i cibi secondo questo.

Per capire se il nostro amico fa parte di quelli che sono intolleranti al lattosio proviamo con un piccolo pezzo di formaggio a pasta grassa, che sicuramente divorerà in pochi secondi.

Seguiamolo durante le ore che seguono per la sua digestione, se non si notano problemi e particolare appesantimento vuol dire che con molta attenzione e moderazione possiamo dare questi alimenti al nostro amico.

Tengo però a sottolineare ancora che non fanno parte di cose necessarie per la giusta alimentazione quindi si considerano dei premietti e ne possono benissimo fare a meno, soprattutto se ci si accorge che hanno dei problemi di digestione.

Se ci siamo fissati che il nostro amico deve per forza assaggiare lo yogurt allora sarebbe meglio usare quello di soia, he alla fine non crea intolleranze e non ha tutti i grassi di quello fatto con latte vaccino.

Dunque non fissiamoci su degli alimenti perché a noi sembra gli piacciano.

Abbiamo detto più volte che i nostri amici sono vittime dell’ingordigia non credete che i piccoli roditori siano come nel cartone animato Ratatuille degli estimatori del buon cibo, la realtà è che senza farsi dei grossi problemi mettono in bocca tutto quello che gli viene messo nella ciotolina o che trovano in giro per casa.

I Criceti Mangerebbero di Tutto

Faccio un piccolo racconto che poco centra con l’alimentazione ma che ti farà capire a che livelli arriva la loro ingordigia.

Qualche anno fa dividevo l’appartamento universitario con un’altra ragazza ed insieme avevamo deciso di adottare un criceto.

Io ne avevo già avuti anche da piccola mentre lei non ne aveva mai accuditi. Il weekend lei restava in casa mentre io raggiungevo la mia famiglia.

Lasciavo tutti sacchetti di pellicola trasparente con le varie dosi da dare di semi cereali e frutta.

Spesso lo lasciavamo correre libero per la stanza e lei la domenica lo aveva messo a terra lasciando anche il sacchetto dove c’erano i semi.

Nel tempo di andare in bagno al suo ritorno il piccolo era morto soffocato, per via della sua ingordigia aveva mangiato anche un pezzo della plastica che purtroppo lo aveva soffocato mettendosi dritto in gola senza dare il tempo di salvarlo.

Questo ti fa capire che loro non hanno la possibilità di comprendere cosa fa bene e quello che devono lasciar stare.

5)  La Carne

Tornando al nostro elenco degli alimenti che non possono tollerare i criceti dobbiamo parlare della carne.

Non hanno bisogno di proteine i nostri amici, quindi possiamo evitare tutta la categoria di alimenti che abbiamo in esame.

Nello specifico possiamo dire che l’unica carne che in natura i nostri amici mangiano sono gli insetti, ma non essendo cibo necessario direi che non siamo obbligati a riempirci casa di mosche morte e simili.

Non dobbiamo fissarci sull’idea di molti che i criceti siano onnivori e di conseguenza possono mangiare tutto, possiamo dire con certezza che sono gli stessi che hanno animaletti che vivono solo tre anni e pensano che sia il loro limite d’età.

La verità è che i criceti possono vivere molti anni, ho sentito anche otto anni, ma solo se ben controllati per la loro alimentazione.

Evitiamo dunque di somministrare della carne che fanno una fatica immane a digerire e non danno alcun giovamento alla loro nutrizione, anzi danno un apporto di proteine che non riescono ad assimilare e quindi si appesantisce il loro piccolo e delicato pancino.

6) Pasta e Pane

Pasta e pane con tutti i suoi derivati, sono dei carboidrati che non sono necessari per la corretta alimentazione del nostro piccolo amico, corriamo sempre il rischio di appesantirlo oltre misura e farlo stare molto male.

Se provassimo a dargli un grissino o del pane duro sicuramente lui sembrerebbe molto felice perché grazie alla loro consistenza possono sgranocchiare, ma attenzione che si appesantiscono talmente tanto da diventare con il tempo obesi.

Un criceto che non segue alimentazione corretta si trova ad avere dei grossi problemi, ingrassa e quindi non riesce più a fare il movimento che di solito fa, di conseguenza anche la sua salute peggiora, in pratica possiamo pensare che invecchia con velocità esponenziale e per colpa nostra che non siamo stati in grado di tenerlo in salute.

7) Alcuni Frutti sono Ottimi ma non Tutti

Possiamo dire che la frutta invece è necessaria nella giusta alimentazione dei nostri piccoli amici, che sia fresca o secca aiuta a migliorare il suo sistema immunitario grazie all’alto apporto di vitamine.

Anche qui però ci sono delle distinzioni da fare.

Per quanto riguarda la frutta fresca con moderazione quasi tutti i frutti si possono dare, facendo attenzione a seguire il giusto corso dei frutti presenti nella stagione in corso, per evitare di incappare in alimenti colmi di pesticidi ed altri agenti chimici che potrebbero creare danni al nostro piccolo animaletto.

Un frutto altamente sconsigliato è l’anguria, semi compresi, per la sua alta concentrazione d’acqua potrebbe creare dei problemi di dissenteria al nostro piccolo e quindi ti consiglio di evitarlo se non vuoi veder soffrire il tuo criceto. (Ecco un articolo completo sull’argomento, puoi cliccare qui per Leggerlo)

Per quanto riguarda invece la frutta secca le mandorle amare possono essere anche letali.

Sono golosi di mandorle dolci, e quelle si possono senza problemi somministrare, sempre seguendo delle regole di dosi e tempi.

Le amare invece hanno al loro interno una piccola dose di cianuro, per noi umani talmente minima da non essere neanche avvisata, ma il piccolo stomaco del nostro amico invece non riesce a tollerarlo e si può anche rischiare di vederlo morire per problemi neurologici.

Il trucco per distinguere le due tipologie di mandorle è semplice, quelle amare sono asimmetriche e con forme irregolari, mentre quelle dolci sono delle perfette gocce simmetriche e di media grandezza, per maggiori informazioni ecco il nostro articolo proprio sulle madorle per i Criceti raggiungibile cliccando qui.

Anche questo frutto fa parte dei premi non necessari per far vivere bene il nostro amico, ci sono molti altri semi che possono sostituire.

Se non vi sentite sicuri ed avete paura di far male al vostro amico senza problemi evitate pure la somministrazione, non andrete a ledere nulla della sua giusta alimentazione.

Come gestisco io il mio criceto

In conclusione voglio raccontarti come gestisco personalmente l’alimentazione del mio Pipsy, il mio vecchietto super attivo che da ben quasi cinque anni è il mio fedele amico rosicchiatore.

La sua alimentazione è tra le mie principali preoccupazioni.

L’ho adottato che era molto piccolo dunque abbiamo avuto insieme la conoscenza dei gusti e delle abitudini.

Ho provato a somministrare tutte le verdure e la frutta che possono mangiare i criceti.

Pipsy sin da subito mi ha dato modo di capire cosa gli piaceva e quello che invece potevo evitare.

Dopo circa tre mesi che eravamo insieme mi ero fatta un’idea di tutti i suoi gusti, ho così aperto una tabella sul computer ed ho creato quattro settimane ideali di programma alimentare, uno per ogni stagione, con frutti e verdure presenti in natura in quel periodo.

Ho fermamente deciso di seguire una dieta che comprende cibo commerciale, per intenderci quello che vendono le ditte specializzate e che comprende semi e cereali, ed integrare a giorni alterni con frutta e verdura in dosi ben dettagliate.

Sono ben quattro e passa anni che Pipsy segue questo schema e non ha mai avuto grossi problemi.

Le poche volte che abbiamo fatto le corse dal veterinario è sempre stato per mia disattenzione e per le volte che mi sono fatta prendere dalla tenerezza del suo sguardo da coccoloso che fa quando vede che stai mangiando qualcosa.

Conclusioni Finali Sui Cibi ed Alimenti Dannosi per i Criceti

In conclusione qui trovi tutti gli alimenti che dovresti evitare per la buona salute del tuo piccolo amico.

Sempre nella consapevolezza che la sua salute dipende dalle tue decisioni alimentari per lui cerca di organizzare delle tabelle alimentari e vedrai che potrai dormire sonni tranquilli, tu, mentre il tuo amato criceto di notte farà uscire la sua natura nottambula giocando e correndo nella sua ruota per gran parte delle ore notturne!

7 Cibi e Categorie di Alimenti pericolosi per la Salute dei Criceti Infografica
7 Cibi e Categorie di Alimenti pericolosi per la Salute dei Criceti Infografica

Copia Questo Codice per inserire l’immagine sul Tuo Blog

Condividi L'articolo

Pipsy

Sono la Padrona di Pipsy, un bellissimo Criceto Russo di ben 4 Anni! Amo gli Animali e amo prendermene cura, nel mio tempo libero mi diletto con il Fai da te, creando simpatici giochi per i miei Roditori Domestici

Recent Content